Author

Mattia Vinco

Prof.Mattia Vinco è ricercatore di storia dell’arte moderna presso l’Università di Trento. Si è laureato in filosofia con una tesi sull’atlante Mnemosyne di Aby Warburg, ha ottenuto il diploma di specializzazione in storia dell’arte presso l’Università degli Studi di Udine e il dottorato presso il dipartimento di Beni Culturali dell’Università degli Studi di Padova. Nel 2018 è stato abilitato all’insegnamento universitario di storia dell’arte come professore di seconda fascia. Al suo attivo ha importanti esperienze di ricerca in Italia e all’estero: presso la Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi di Firenze, la Karl-Franzens Universität di Graz e il Metropolitan Museum of Art di New York.

Le sue ricerche si concentrano principalmente sulla pittura e la scultura del Rinascimento veneto e sono state pubblicate in riviste e cataloghi di mostre italiani ed internazionali e in forma monografica. Tra queste si segnalano il volume Cassoni. Pittura profana del Rinascimento a Verona (2018), in cui ha sviluppato e raccolto ricerche decennali sull’argomento, iniziate con la catalogazione dei dipinti veronesi della collezione di Mary e Bernard Berenson presso Villa I Tatti, The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies a Firenze.

Author's books

La scuola veronese di pittura di Jean Paul Richter

80.00
Introduzione, trascrizione e note a cura del Prof. Mattia Vinco

La riscoperta di questo testo offre l’occasione per indagare da vicino i soggiorni dello studioso nella città scaligera, ricca di monumenti e collezioni private da esplorare. L’attività di Richter come consulente d’arte internazionale ci porta inoltre al centro di un intreccio di storie che ha come protagonisti alcune delle principali figure del mondo della storia dell’arte del tempo quali il grande collezionista Ludwig Mond, la mecenate Henrietta Hertz e il conoscitore Bernard Berenson.

error: Il contenuto è protetto. Non sei autorizzato ad utilizzarlo!!